Crea sito

Caponata di melanzane

CAPONATA DI MELANZANE

 

INGREDIENTI


5 Melanzane

3 spicchi d’aglio

Sedano

 4 pomodori maturi

 200 g di olive verdi

3 cucchiai di capperi dissalati

 100 g di pinoli

150 g di uvetta

½, bicchiere di aceto di vino rosso

 Zucchero

 Olio di semi di arachide

 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

 Sale

 Pepe

 Basilico

 

PREPARAZIONE


Lavate le melanzane, sbucciatele a “strisce”, ricavate delle fette di circa 1 cm di spessore nel senso della lunghezza, quindi dei dadini, il più possibile regolari (durante la frittura otterrete così una cottura uniforme). Raccogliete la dadolata di melanzane in un capace scolapasta, cospargete di sale grosso, date una mescolata con le mani, quindi sistemateci sopra un piatto rovesciato e un peso (ad esempio una pentola piena di acqua). Lasciate spurgare le melanzane per un paio d’ore almeno affinché perdano il loro liquido amarognolo, quindi sciacquatele con cura, strizzatele con le mani e distendetele in un unico strato su un canovaccio pulito per asciugarle. Nel frattempo mettete a bagno l’uvetta e i capperi in due ciotole separate, tostate leggermente i pinoli, tagliate a rondelle e sbollentate il sedano e denocciolate le olive. Friggete le melanzane in olio di semi di arachide ben caldo e man mano che saranno pronte sistematele su un piatto largo foderato di carta da cucina in modo che perdano l’eccesso di olio. Versate l’olio extravergine di oliva in un tegame largo a bordi bassi e soffriggetevi brevemente gli spicchi d’aglio, il sedano (gambi e foglie tagliuzzati e già sbollentati) i pomodori pelati, privati dei semi e tagliuzzati, le olive snocciolate e divise a quarti, i pinoli tostati, i capperi e l’uvetta rinvenuti in acqua e ben scolati. Fate cuocere fino a quando il sedano risulterà leggermente dorato, aggiungete le melanzane con qualche foglia di basilico. Continuate la cottura per altri 10 minuti a fuoco basso, mescolando spesso; infine cospargete la caponata con lo zucchero sciolto nell’aceto. Mescolate bene, aggiustate di sale e pepe e lasciate riposare qualche ora almeno prima di servire, ma ancora meglio una notte intera