Crea sito

TAGLIATELLE CON FAVE E PANCETTA

Oggi vi propongo la pasta con fave e pancetta, un primo piatto da preparare con le fave fresche che trovate in questo periodo oppure con quelle surgelate (fuori periodo). Le fave si sposano molto bene con la pancetta ma anche con il guanciale e con lo speck.

Affinché possiate assaporarle al meglio, vi consiglio di togliere anche il tegumento che è la parte più amara delle fave. E, se volete che la pasta sia più cremosa, una volta cotte, potete frullare una piccola parte delle fave. Io preferisco lasciarle intere e poi mantecare con del pecorino

INGREDIENTI:

4 PERSONE

300 g di tagliatelle fresche all’uovo
500 g di fave
2 cipollotti
80 g di pancetta affumicata in 2 fette
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di cerfoglio tritato
300 g di passata di pomodoro
Peperoncino
Olio
Sale
Grana

PREPARAZIONE:

Sgusciate le fave, eliminate dai semi la pellicola e lavateli. Tritate finemente i cipollotti sbucciati e fateli appassire in una casseruola con 2 cucchiai di olio. Unite la pancetta tagliata a dadini e lasciatela tostare per qualche minuto, poi aggiungete le fa ve e fatele rosolare per 5 minuti a fuoco lento. Aggiungete il passato di pomodoro e un pezzetto di peperoncino; insaporite con una presa di sale, mescolate, coprite e fate cuocere per 20 minuti. Nel frattempo fate bollire abbondante acqua, in una pentola, per la cottura della pasta. Salate, buttate le tagliatelle e scolatele al dente. Rovesciate la pasta in una terrina scaldata in precedenza e conditela con il sugo preparato. Spolverizzatela con il prezzemolo e il cerfoglio tritato e servite con abbondante grana grattugiato, a parte

Proprietà delle fave

Le fave fresche sono un legume molto nutriente e poco calorico; le fave secche sono circa 4 volte più caloriche di quelle secche.
Le fave fresche contengono Levodopa (o L-dopa), un’aminoacido che aiuta a migliorare la concentrazione di dopamina nel cervello.

La Levodopa è il principio attivo dei principali farmaci utilizzati nella terapia del Morbo di Parkinson; le fave, quindi, sono attualmente oggetto di diversi studi che hanno lo scopo di valutare l’effettivo beneficio che possono apportare nella cura di questa patologia.

Le fave hanno una buona quota di ferro e di vitamina C che ne favorisce l’assorbimento, sono quindi indicate nelle anemie. Essendo molto ricche di fibra alimentare favoriscono il buon funzionamento dell’intestino. Sono inoltre diuretiche e benefiche per reni e apparato urinario.

RICETTE PIU’ LETTE

TARALLI SICILIANI

SPAGHETTI ALLA SIRACUSANA

PETTO DI POLLO AL LIMONE

PASTIERA SICILIANA

TORTELLINI AL FORNO CON PROSCIUTTO E PANNA

GELATINA DI CARNE DI MAIALE

STIGLIOLA

ALI DI POLLO ALLA PAPRIKA

TRIPPA ALLA PALERMITANA

 

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo o lascia un commento sotto, e facci sapere cosa ne pensi!
Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati!
Buona Visione! Grazie a tutti voi lettori e fateci sapere cosa ne pensate!

(Visited 253 times, 1 visits today)
No votes yet.
Please wait...

Una risposta a “TAGLIATELLE CON FAVE E PANCETTA”

  1. se ti pace condividila

    No votes yet.
    Please wait...

I commenti sono chiusi.

EnglishFrançaisDeutschItalianoLatinPortuguêsРусскийEspañol